menu

Jaybird Tarah: buone compagne per ogni sportivo – Recensione

La primavera è arrivata e quale miglior momento per rimettersi in forma e (ri)cominciare a correre?

Grazie alla diffusione delle IEM wireless è sempre più comodo correre (sempre stando attentiuì) ascoltado musica.

Uno dei primi e più famosi produttori di auricolari dedicati al mondo dello sport è sicuramente Jaybird che recentemente ha rinnovato la sua intera linea presentando tre currie: le Tarah, le Tarah pro e le Run Xt. Jaybird è stata tra le prime a credere in questo mercato sponsorizzando anche atleti popolari in discipline più di nicchia come il trail running.

Le protagoniste della prova sono le entry level Tarah, delle IEM wireless resistenti all’acqua e al sudore con tecnologia Bluetooth 5.0

Le Tarah possono essere acquistate su Amazon ad un prezzo di 103 euro.

Costruzione ed ergonomia

Le Tarah sono cuffie bluetooth con i due auricolari connessi tra loro mediante in cavo su cui si trova un telecomando per il controllo della riproduzione e il microfono.

Le Tarah sono disponibili in tre colorazioni: nere/verdi, grigie e blu.

Le iem sono realizzate in plastica di buona qualitò ad eccezione del beccuccio su cui si collocano i particolari gommini che è realizzato in metallo con una griglia per impedire allo sporco di entrare. Le cuffie sono certificate IPX7, quindi resistenti ad acqua ed umidità.

Sul cavo piatto che connette i due auricolari è presente un telecomando di generoso dimensioni per il controllo dei media e per rispondere alle chiamate ed un piccolo “”bottone” che permette di stringere il cavo per non farlo ballonzolare mentre si corre. Sul retro del telecomando è sono presenti anche i due connettori per la ricarica. Il connettore non è standard e le cuffie si possono caricare solo con il cavo in dotazione.

Le Tarah utilizzano degli inserti molto particolari. Oltre al classico beccuccio da  inserire nel canale uditivo è presente anche un’aletta che una volta inserito blocca le cuffie nel padiglione tenendole fermissime anche mentre si corre. Il problema è che aletta e beccuccio sono un inserto unico, quindi in caso di perdita non potete sostituirli con dei tip standard. Nella confezione comunque sono presenti inserti di tre taglie per adattare le cuffie a tutte le orecchie.

Le Tarah si connettono in wireless a qualsiasi dispositivo bluetooth e grazie al recente protocollo 5.0 la connessione è molto stabile e la qualità audio elevata.

La durata della batteria è buona e le Tarah possono tenervi compagnia per 5-6 ore per carica.

Le cuffie inoltre sono compatibili con l’applicazione Jaybird MySound per iOS e Android che permette di giocare con l’equalizzazione, scaricare varie equalizzazioni preconfezionato, oltre che aggiornare il firmware delle IEM. Oltre a questo l’app permette anche di ascoltare vari podcast.

Come suonano

Ovviamente da una cuffia nata per l’utilizzo soprattutto durante lo sport non mi aspetto il suono delle IEM top che ho provato, ma comunque cerco una buona performance che sia in grado di soddisfarmi anche durante questi momenti e in qualsiasi altro momento.

Grazie al protocollo aPTx e all’ultima versione Bluetooth 5.0 qualità della trasmissione wireless è veramente ottima e soprattutto stabile.

Sinceramente non mi aspettavo molto da queste cuffie, ma mi sono dovuto ricredere e le ho trovate soddisfacenti nel complesso, soprattutto considerando lo scopo per cui sono pensate.

Le cuffie son molto musicali e non presentano il classico suono a V con bassi e alti in evidenza privilegiando invece una buona gamma media con una buona resa vocale.

L’unica pecca evidente si trova gamma bassa non è molto profonda come nella maggior parte delle in ear a singolo driver.

La gamma alta invece è abbastanza estesa e con un buon dettaglio e non presenta mai problemi di sibilanti o note taglienti.

Conclusioni

Le Tarah sono buone cuffie per gli sportivi.

Il buon sistema di fissaggio studiato da Jaybird permette alle cuffie di rimanere stabilissime all’interno dell’orecchio anche durante i movimenti più concitati.

La riproduzione audio è buona, anche se si poteva fare qualcosa di più per la durata della batteri.

Purtroppo gli inserti e il cavo di ricarica non sono standard, quindi bisogna stare attenti a non perderli

Recensione in breve

 

Pro:

-Certificazione IPX7

-Applicazione semplice e comodo per equalizzare

-Molto stabili nell’orecchio

– Buona qualità sonora in generale

Contro:

-Inserti e cavo di ricarica non standard

-Nessuna sacchetta per il trasporto

, , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes