menu

Jays M Seven – Le IEM TWS svedesi dal cuore caldo – Recensione

Come chi mi segue sa ultimamente mi sto appassionando molto alle cosiddette IEM TWS, ovvero le in ear wireless costituite solo dai due auricolari, senza nessun cavo di collegamento.

Infatti appena Jays ha rilasciato le sue nuove M Seven ho chiesto subito di poterle recensire dato che in passato ho provato diverse IEM della compagnia Svedese e ne sono sempre rimasto soddisfatto..

Le M Seven sono delle in ear TWS con driver dinamico da 6 mm e vengono fornite l’ormai immancabile custodia in grado di ricaricare le iem quando non in uso.

Le Jays M Seven sono vendute su Amazon in quattro colorazioni ad un prezzo di 129 euro.

Costruzione ed ergonomia

Le M Seven sono realizzate interamente in plastica, ma nonostante il materiale la costruzione è estremamente solida e l’assemblaggio perfetto, senza il minio scricchiolio.

Lo shell interamente sigillato è disponibile in quattro colori; Verde, Nero, Grigio e Nero/Grigio.

La parte esterna degli auricolari è touch e permette di comandare la riproduzione, con un tocco è possibile fare play/rispondere alle chiamate, con due tocchi si skippa la canzone e così via. Rispetto ad altre soluzioni del genere provate il touch di jays funziona molto bene e non crea problemi neanche con il sudore, anche se continuo a preferire il tasto fisico per il controllo.

Le cuffie sono adatte allo sport dato che sono certificate come resistenti al sudore (IPX4) e una volta inserite risultano particolarmente stabili, infatti non ho mai rischiato di perderle..

La custodia invece è interamente nera e ben realizzata con una chiusura solida una volta che le in ear sono in carica. Sul frontale sono presenti quattro led che indicano la ricarica che vengono attivati premendo il pulsanti sul retro. Finalmente si inizia a trovare il connettore type C anche in questo tipo di prodotti che garantisce una ricarica molto rapida.

Uno dei punti forti delle M seven è sicuramente l’autonomia da record dato che i soli auricolari garantiscono 8 ore di riproduzione e con la custodia si può arrivare a 36 ore grazie alle quattro ricariche che è in grado di fornire.

Le cuffie sfruttano il protocollo Bluetooth 5.0 e la connessione è sempre risultata stabile e  si difendono abbastanza bene anche durante le chiamate, tallone d’Achille di quasi tutte le TWS grazie ai microfoni di discreta qualità.

La confezione è abbastanza classica con all’interno, oltre ad auricolari e custodia, 3 coppie di inserti di varie dimensioni e un cavo usb type C.

Come suonano

Una volta trovati i gommini giusti e inserite le M Seven garantiscono un ottimo isolamento dal resto e suonano in modo abbastanza sorprendente.

Nonostante il driver da soli 6 mm le piccole IEM riesco a tirar fuori un basso dalla profondità inaspettata con una buona dinamica ed articolazione che a volte risulta quasi troppo straripante andando ad infastidire leggermente in gamma medio bassa.

Nonostante sia leggermente oppressa in gamma medio bassa, la gamma media è buona, molto avanzata, soprattutto per la parte vocale. Il suono è sempre tendente al caldo, ma il dettaglio è comunque buono e la colorazione non è eccessiva.

La gamma alta in contrapposizione al sound caldo della cuffia è estesa e brillante. Il dettaglio è buono e le M seven non risultano fastidiose ne si avverte la presenza di sibilanti.

Conclusioni

Se cercate delle cuffie True Wireless con un’ottima gamma bassa e che suoni bene anche nel resto del range le M Seven sono le IEM che fan per voi.

Il sound è buono, con un basso profondo e il resto bilanciato e naturale.

Ottima la costruzione, l’autonomia sorprendente e l’estatica.

Recensione in breve

Pro:

-Autonomia esagerata

-Design

– Basso profondo e articolato

Buon microfono per le chiamate

Contro:

-Medio basso un po’ gonfio 

, , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes