menu

Spirit Torino Twin Pulse – Le cuffie top Made in Italy – Recensione

Nonostante la sempre maggior espansione del settore cuffie, in Italia pochi produttori si son lanciati in questo mercato. Certo, si è vista qualche elettronica dedicata, ma di cuffie veramente poche.

Qualcosa si sta muovendo però: Sprit Torino, nata inizialmente come Spirit Sound modificando cuffie di vari marchi, specialmente Grado, con ottimi risultati, è passato a produrre modelli basati su driver propri molto interessanti puntando su una realizzazione e materiali di altissima fascia.

Il modello più interessante è senza dubbio il Twinpulse, una cuffia aperta che sfrutta una tecnologia proprietaria chiamata Twin Pulse Isobaric System su cui torneremo dopo

Le cuffie Spirit Torino sono vendute direttamente sullo store della casa che è anche distributrice di altri marchi come Audio Gd e Adam.

 Le Twin Pulse sono acquistabili per 2.500 euro in varie configurazioni

Costruzione ed ergonomia

Le Spirit Twinpulse arrivano contenute in una valigetta di notevoli dimensioni che mette subito in chiaro la fascia di appartenenza delle cuffie.

L’interno è interamente imbottito e oltre alla cuffia contiene un simpatico stand su cui riporre le cuffie quando non sono in uso.

Le Twin Pulse riprendono in pieno le linee generali delle cuffie Grado con il grande archetto ed i tipici padiglioni tondi.  Nonostante il look quasi identico però a cambiare è tutto il resto, inclusi materiali, qualità costruttiva e i driver utilizzati.

Il grande archetto è molto comodo e ben imbottito. Il tutto è ricoperto in vera pelle di qualità. In fase di configurazione si può scegliere tra vari tipi di vari pelle

L’archetto termina con due blocchetti sempre in metallo su cui inseriscono le aste dei padiglioni che permettono di regolare le dimensioni della cuffia.

I padiglioni sono interamente realizzati in duralluminio lavorato dal pieno. Tutto è rifinito e realizzato con estrema cura, incluse le incisioni sull’esterno. Le cuffie sono disponibili in molti colori che possono essere visti direttamente sul sito.

I pad sono simili nel look ai classici pad delle Grado di fascia alta, ma sono realizzati in modo differente con il foam tagliato in modo diverso per aumentarne la comoditò. I pad risultano abbastanza morbidi e avvolgono interamente le orecchie.

Sotto i padiglioni parte il cavo che purtroppo non è rimovibile.

Il cavo è di ottima qualità, con connettori Viablue, ma forse è eccessivamente grosso e difficile da manovrare. In fase di acquisto si può scegliere la terminazione del cavo, per esempio l’esemplare in prova è terminato con un connettore XLR 4 poli fornito con adattatore a jack da 6,3 mm.

A livello di materiale e costruzione le Spirit sono le migliori cuffie che mi son passate tra le mani, anche se l’utilizzo massiccio del metallo rende le cuffie pesanti (460 g) e non comodissime se usate a lungo.

Spirit per le TwinPulse utilizza un sistema di driver proprietario chiamato Twin Pulse Isobaric System. I driver sono realizzati da Nhoord Audio su specifica Spirit. In pratica in ogni padiglione sono presenti due driver collegati in serie che si muovono in sincro con i seguenti vantaggi:

•              Dimezzare l’escursione del gruppo mobile mantenendolo in un range ottimale per limitare le distorsioni e la compressione dinamica.

•              Raddoppiare la tenuta in potenza.

•              Raddoppiare il carico a 64ohm per facilitare il pilotaggio delle amplificazioni

Sotto è possibile vedere in video uno spaccato della cuffia e del sistema di driver

Come suonano

Nonostante la somiglianza con le Grado, le cuffie Spirit Torin hanno un sound totalmente diverso e con personalità.

Le TwinPulse hanno un suono caldo e avvolgente. Il sound stage è parecchio esteso e preciso.

La gamma medio bassa è presente e tangibile e ben si raccorda con una gamma bassa molto veloce e dinamica caratterizzata da un buon punch. Con le Twin Pulse la musica diventa quasi tangibile.

Al contrario di Grado, le cuffie di Spirit Torino garantiscono una buona resa in basso e oltre alla qualità garantiscono una buona quantità e profondità.

La gamma media è avanzata e precisa con una resa vocale vibrante. Le voce, sia femminile che maschili, hanno un’ottima resa realistica.

La gamma alta è precisa ed estesa. Rispettando il carattere generale della cuffia non risulta mai affaticante o fastidiosa pur mantenendo una buona ariosità.

Le Twin pulse sono cuffie molto veloci e dinamiche con un ottimo dettaglio.

Il loro carattere caldo le rendono molto piacevoli e vibranti all’ascolto pur non avendo una colorazione troppo accentuata od un medio basso eccessivamente gonfio.

con una resa realistica e pulita.

Il dettaglio è buono e la gamma medio bassa non è troppo invadente.

Conclusioni

Le Twin Pulse sono decisamente delle cuffie di altissima fascia, sia per il prezzo, che per il sound che per la costruzione.

Sono tra le migliori cuffie dinamiche che abbia ascoltato pur essendo anche facilmente pilotabili e non necessitando di nulla di esoterico nella catena.

La costruzione è fantastica anche se la comodità on è al top a causa del peso.

Recensione in breve

 

Pro:

-Sound caldo e avvolgente senza colorazioni eccessive

-Una delle migliori dinamiche mai sentite

-Costruzioni e materiali al top

Contro:

-Il prezzo potrebbe spaventare

– Non particolarmente comode

, , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes