menu

Fiio F9 IEM e cavo RC-BT: ora si può passare dal cavo al wireless con un semplice gesto – Recensione

Fiio ormai è entrata un po’ nel cuore di tutti gli amanti delle cuffie, specialmente per quelli che amano la portabilità.

Dopo aver presentato una serie completissima di DAP e aver coperto tutte le varie fascia, Fiio sta iniziando a concentrarsi pure sulle IEM espandendosi anche verso la gamma media con le F9, delle in ear multi driver ibride dal prezzo competitivo con cavo sostituibile.

Oltre alle cuffie Fiio ha presentato pure un particolare cavo chiamato RC-BT in grado di rendere wireless qualsiasi in ear con connettore MMCX grazie al dac bluetooth presente sul cavo. Ovviamente le F9 sono compatibili con questo cavo.

I prodotti Fiio in italia sono distribuiti da Playstereo che propone le F9 ad un prezzo di 109 euro e il cavo RC BT a  35 euro.

 

Costruzione ed ergonomia

Le Fiio F9 sono delle in ear a triplo driver, due armature bilanciate e un driver dinamico per il basso.

Lo shell è interamente realizzato in metallo nero (sono disponibili anche rosse) e presentano alla base dei connettori standard MMCX. Il guscio è realizzato con una forma particolare che ricorda una conchiglia ed è molto bello da vedere. Il tutto è realizzato con molto cura, perfettamente rifinito ed assemblato senza imperfezioni.

Nella confezione sono presenti due cavi di qualità, uno con microfono e comandi per smartphone e connettore sbilanciato da 3,5 mm, mentre l’altro è un cavo bilanciato con connettore da 2,5 mm. Oltre ai due cavi è presente una dotazione molto completa di 6 coppie di inserti di varia taglia e una confezione rigida per il trasporto delle cuffie di qualità e impermeabile.

Le inear sono molto comode e compatte, entrano perfettamente nell’orecchio restandone interamente all’interno. La loro particolare forma le rende comodissime anche mentre si corre o si va in bicicletta dato che non uscendo dall’orecchio non si ha il fischio creato dal vento.

Il cavo  RC BT è un cavo lungo circa 30 cm con connettori MMCX e compatibile con qualsiasi IEM dotata di questi connettori. Grazie al dac bluetooth, posizionato sul cavo, è in grado di rendere qualsiasi IEM wireless e in grado di connettersi via Bluetooth APTX a qualsiasi smartphone.

Il cavo una volta collegato unisce le due cuffie e va fatto passare dietro il collo. Fiio ha fatto una scelta controcorrente rispetto alla quasi totalità dei prodotti di questo tipo: la batteria non rimarrà dietro il collo, ma spostata sul lato sinistro andando a bilanciare i comandi sul lato destro. Questa è una scelta vincente dato che il tutto risulta molto più bilanciato e stabile una volta indossato e non si sente il peso sulle orecchie. Sul cavo inoltre sono presenti i comandi per il controllo dello smartphone vicino ai qualità si trova anche la presa micro usb per la ricarica. I connettori suono di buona qualità e una volta inseriti è praticamente impossibile che si scolleghino per sbaglio.

La batteria ha buona durata e garantisce 10 ore di ascolto.

Il cavo è disponibile in due versioni, una con gli archetti da posizionare dietro le orecchie (quello che vedete in foto) oppure nella classica versione dritta che ritegno meno comoda e stabile.

Nella confezione, oltre al cavo, troverete anche una sacchetta morbida per il trasporto.

Come suonano

Il cavo RC BT è un prodotto molto difficile da valutare per il suono dato che il risultato dipende molto dalle IEM a cui è collegato. La prova è stata fatta con varie IEM tra cui le Fiio F9, le Creative Aurvana Trio e le Dunu DK3001. Il cavo è riuscito a gestirle tutte in maniera soddisfacente garantendo un ottimo volume di ascolto e una qualità quasi sempre migliore rispetto al collegamento diretto al mio Huawei P20 grazie al protocollo Bluetooth APTX.

La connessione si è quasi sempre rivelata stabile e ha avuto qualche incertezza solo quando lo smartphone era nello zaino.

Ho trovato il cavo un prodotto molto valido e interessante dato che mi permette di utilizzare alcune delle mie IEM preferite in modalità wireless quando sono in cerca della massima comodità, tipo mentre corro.

Parlando invece delle Fiio F9 le ho trovate veramente delle buon IEM, specialmente considerando il perzzo aggressivo.

Il driver dinamico fa un buona lavoro in basso offrendo una gamma bassa solida e dinamica anche se non profondissima. Il raccordo tra il driver dinamico in basso e il bilanciato per la gamma media è ben eseguito anche se c’è un leggero rigonfiamento in gamma medio bassa, anche se la cosa non è eccessiva e considerando la fascia di prezzo è un difetto quasi trascurabile.

La gamma media è leggermente arretrata (le F9 hanno una gamma di frequenza leggermente a V come va adesso), ma dettagliata e naturale specialmente nella riproduzione delle voci . Anche qui le F9 sono dinamiche e veloci.

La gamma alta è brillante e ha qualche picco, ma non risulta stridente con incisioni di qualità, mentre con incisioni di scarsa qualità è possibile qualche sibilante.

Conclusioni

Il cavo RC Bt è stato una piacevole sorpresa, un accessoria in grado di dare una grande versibilità anche alle IEM già in mio possesso. Se possedete già delle IEM con connettore MMCX che vi piacciono potente renderle bluetooth con una spesa molto contenuta e con una perdita di qualità minima.

Anche le F9 sono state una bella sorpresa. Nonostante qualche difettuccio con una spesa non eccessiva potete portarvi a casa delle IEM ibride di livello e ben suonanti con una fantastica costruzione e una dotazione di accessori veramente completa.

 

Recensione in breve

 Cavo RC BT

Pro

-Costo contenuto

-Connettori standard

-Buona qualità e potenza

Contro:

-Connessione BT non sempre stabilissima

 

IEM F9

Pro:

-Ottima costruzione e materiali

-Prezzo abbordabile per una in ear ibrida

-Ottimo rapporto qualità prezzo

– Buona qualità sonora in generale

Contro:

-Risposta in frequenza leggermente a V

 

 

, , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes