menu

Hidizs AP60: il lettore ultra compatto con tecnologia bluetooth – Recensione

Dopo la dipartita del mio “lettore mp3” SanDisk Sansa Clip+ ero alla ricerca di un un sostituto altrettanto piccolo per quando vado in palestra e. mi sono imbattuto nell’Hidizs Ap60.

Hidizs Technology  è un produttore di lettori portatili Cinese fondata agli inizi del 2014 e ha sede a Dongguan. L’anno scorso, hanno ampliato il loro mercato ad altri paesi asiatici, europei e americani.  Conoscevo già l’azienda per aver avuto il loro precedente lettore AP100 che era un buon DAP mid level con un prezzo aggressivo, quindi ho deciso di provare il loro nuovo gingillo.

Di seguito il setup di prova
Cuffie: Noble Audio Savant, Philips Fidelio MBT2, Audeze EL8C,  Heir Audio IEM8, Dunu D2002, 1MORE E1001 Triple Driver, 1MORE MK801
Il lettore è acquistabile direttamente su Amazon ad un prezzo di 100 euro.

Costruzione ed ergonomia

La prima cosa che salta all’occhio dell’AP60 è sicuramente l’estrema compattezza, guardando le immagini online non me lo aspettavo così piccolo.

Il lettore misura appena 75mmX42mmX14mm con un peso di soli 50 g.

Nonostante sia interamente realizzato in plastica, l’impatto estetico e la qualità sono veramente ottimi e nella versione blu opaco in prova il lettore colpisce per la sua bellezza. Oltre che in blu l’AP60 è disponibile in rosso, nero, oro e rosa oltre che nelle versioni speciali Marvel, con grafiche che richiamano gli eroi della Casa delle Idee, ed Hello Kitty.

Il frontale è occupato da uno schermo da 2” di buona qualità e dai tasti soft touch che ci permettono di navigare nell’intuitiva interfaccia. Onestamente avrei preferito dei tasti fisici dato che non sono un amante del soft touch che risulta impossibile da utilizzare durante lo sport o semplicemente senza guardare il lettore, ma qui si entra nel gusto personale.

Sul lato invece troviamo i tasti per il blocco schermo e il controllo di volume. I tasti sono leggermente plasticosi e rumorosi al tatto e non in linea con il resto del dispositivo, pur essendo solidi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’uscita audio è gestita da un jack da 3,5 mm, mentre per la ricarica è utilizzata una porta micro usb che può essere usata anche per lo scambio di dati e per utilizzare l’AP60 come dac esterno oppure di collegare un dac ed utilizzare l’AP60 come sorgente.

Oltre che al jack è possibile al bluetooth integrato per la riproduzione utilizzando una qualsiasi cuffia o speaker dotati di questa tecnologia. Per questo tipo di connessione l’AP60 sfrutta il protocollo APTX che garantisce un’ottima resa audio. Il bluetooth può essere utilizzato anche per ricevere lo streaming audio in caso si voglia usare lo smartphone come sorgente sfruttando l’AP60 come dac/amp esterno.

Il dispositivo non ha memoria integrata, ma necessita di una micro sd con capienza fino a 256 gb.

Il lettore supporta tutti i più comuni formati inclusi i file DSD grazie al chip di conversione AKM4452VN.

Il tutto è alimentato da una batteria da 1.000 mAh che garantisce 11 ore di riproduzione senza problemi.

La confezione è molto curata e oltre al lettore e al cavo micro usb sono presenti un paio di cuffie earbuds (auricolari classici, non in ear) di discreta qualità con driver dinamico da 14,8 mm e una piccola sacca per il trasporto.

Come suona

Ovviamente il piccolo AP60 è abbinabile soprattutto per essere abbinato a cuffie in ear ed a cuffie semplici da pilotare dato che essendo così compatto il lettore ha un potenza abbastanza limitata (35 mW @ 32 ohm). La predilezione per le Iem si nota anche per l’assoluto silenzio in cuffia a musica ferma dato dal basso guadagno che non provoca fruscii e interferenze con le cuffie sensibili. Grazie al bluetooth è possibile anche collegare cuffie con questa tecnologia aggirando anche il problema della scarsa potenza in uscita (le cuffie bt per forza di cose hanno un dac e un amplificatore al loro interno) e grazie al protocollo APTX la trasmissione è di ottima qualità.

Il piccolo AP60 è un oggetto dal suono caldo, energico e musicale pur mantenendo un buon dettaglio.

Il basso ha un buon controllo grazie alla bassa impedenza d’uscita e una buona profondità e riesce a far scendere bene anche le IEM con le armature bilanciate che di solito non brillano in questo campo, però risulta leggermente gonfio sul medio basso.

Ottima la gamma media se amate il suono morbido e caldo del tipo “valvolare” con una resa vocale molto suadente e realistica anche nella resa strumentale. Qui il dac ci mette un po’ del suo aggiungendo un po’ morbidezza facendo risultare il suono piacevole, ma non proprio fedele.

La gamma alta non è estesissima anche se dettagliate e non scade mai nell’affaticamento e nel graffiante.

Il suono dell’AP60  presenta una buona trasparenza senza arrivare mai nell’iper dettaglio e prediligendo un suono morbido.

Di alto livello la scena con una buona precisione e un ottima resa della posizione strumentale anche quando connesso a delle in ear di qualità.

Le cuffie comprese nella confezione sono di una discreta qualità, soprattutto se amate le earbuds, ma con un lettore del genere sono preferibili sicuramente cuffie di altro livello.

 

Conclusioni

L’Hidizs AP60 è veramente un bell’oggettino che potrebbe diventare il compagno ideale se si è in cerca di un lettore estremamente compatto e con una batteria dalla durata ottima.

Nonostante il prezzo contenuto questo dap offre moltissime possibilità di utilizzo sia come lettore che come dac/amp esterno grazie anche alla connessione Bluetooth di ottima qualità. Il lettore inoltre vanta una buona qualità audio ed una costruzione veramente fantastica.

 

Recensione in breve

 

Voto: 8 su 10

Pro:

  • Prezzo competitivo
  • Estetica e costruzione fantastica
  • Estremamente compatto
  • Moltissime feature presenti
  • Compatibili con qualsiasi dispositivo e cuffia bluetooth
  • Buona qualità audio generale

Contro:

  • Gamma medio bassa leggermente gonfia
  • Tasti laterali plastic osi
  • Potenza non molto elevata

 

 

 

, , , , , , , , ,

3 Responses to Hidizs AP60: il lettore ultra compatto con tecnologia bluetooth – Recensione

  1. Alex 12 aprile 2017 at 14:51 #

    Ciao! Sono un novello in questo mondo e mi servirebbe un consiglio. Ascolto musica (rock, metal e un po di pop) in generale nei mezzi pubblici e in aereo. Adesso ascolto con delle cuffie sennheiser hd 201 pilotate da un ipod shuffle. Pensando a degli upgrade nel tempo meglio investire ora in un DAP o subito in delle cuffie migliori? Cosa mi consigliate?

    • Matteo 12 aprile 2017 at 15:01 #

      Ciao,
      sicuramente le cuffie sono la cosa fondamentale, il resto viene dopo.

      Matteo

  2. Alex 12 aprile 2017 at 15:12 #

    ok…ascoltando musica solo in luoghi rumorosi io sarei indirizzato verso delle over-ear..cosa mi consigli pensando ad un futuro upgrade del lettore e con un ottimo isolamento??
    In termini di qualità si perde molto con l’isolamento attivo?

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes