menu

Creative iRoar Go: lo speaker wireless potente che può accompagnarvi ovunque – Recensione

Gli speaker portatili bluetooth non sono mai stati la mia passione, ma da quando ho provato il Creative iRoar 2 devo ammettere che ho iniziato ad usarlo abitualmente quando mi alleno in casa oppure vado in spiaggia o simili vista l’estrema comodità nello spostarlo e immediatezza e un suono di buona qualità.

Il protagonista di questa prova è un po’ il successore spirituale del Roar 2 si chiama iRoar GO e rispetto al predecessore guadagna un design ancora più compatto e raffinato, ma soprattutto la certificazione IPX67, ovvero la resistenza agli schizzi e dato che ascoltare la musica senza patemi in doccia o in spiaggia senza patemi è una goduria è un bel plus.

Al momento dalla recensione il Creative Sound Blaster iRoar Go è acquistabile direttamente dal sito Creative ad un prezzo scontato di 199 euro.

Costruzione ed ergonomia

Il design del nuovo Creative iRoar Go richiama quello del precedente Roar 2, ma è ancora più compatto e con una costruzione migliore anche se resta abbastanza pesante con i suoi 810 g.

Sul frontale si trova la griglia che copre i tre driver attivi frontali dotati di doppia amplificazione separata per i due tweeter da 1,5” e per il woofer da 2,5” e i comandi per gestire la connessione Bluetooth, l’accessione e il controllo volume, mentre nella parte superiore sono posizionati i comandi per comandare la riproduzione e attivare l’equalizzazione ROAR. Oltre ai driver sul frontale sul lato si trovano due radiatori passivi che danno più corpo alla gamma bassa, realizzati in alluminio spazzolato.

Nella parte superiore sono presenti anche tutti gli input e gli ouput che sono composti da:

-Ingresso micro USB per usare l’IRoar come speaker per PC o per PS4

-Ingresso Aux In

-Ingresso per il microfono

-Ingresso micro sd per la riproduzione dei file audio

-Porta usb standard per caricare apparecchi esterni

-Ingresso alimentatore

Tutti i tasti sono gommati di modo da non lasciare fessure in cui possa entrare l’acqua di modo da rispettare la normativa IPX67, mentre gli ingressi e le uscite varie sono protetti con degli sportelli sempre in gomma.

Per connettersi allo smartphone via Bluetooth l’iRoar sfrutta il protocollo 4.2 che supporta lo streaming loseless e non manca l’NFC per il pairing rapido con i dispositivi che supportano questa tecnologia.

Nel dispositivo è presente anche un microfono incorporato che permette di sfruttare lo speaker come vivavoce oltre che come registratore portatile salvando i file direttamente su micro sd.

Ottima l’autonomia che si attesta sulle 13 ore, anche se purtroppo l’iRoar Go è ricaricabile solo attraverso l’alimentatore proprietario fornito in dotazione e non tramite cavo USB.

Come suona

L’iRoar Go è fedele al family sound Creative e suona abbastanza simile al Roar 2 pur avendo una qualità leggermente migliore.

L’iRoar Go si contraddistingue subito dalla moltitudine di speaker portatili grazie alla potenza riesce a tirar fuori, merito anche della bi amplificazione, che gli permette di raggiungere volumi molto alti senza andare in distorsione.

La presenza in basso è buona, addirittura eccessiva se si utilizza la modalità ROAR e si dimostra sempre al top della categoria, avanti anni luce alle microcasse degli smartphone e dei portatili, grazie al generoso woofer da 2,5” e ai due radiatori passivi laterali.

Anche nel resto della gamma l’iRoar Go si comporta molto bene rapportata alle dimensioni e all’ingombro minimo e possiamo dire che Creative ha fatto un notevole lavoro.

Inoltre posizionando lo speaker in orizzontale e in verticale la resa sonora cambia notevolmente favorendo in una posizione la gamma bassa, mentre in verticale la gamma media permettendo di avere un ascolto più affine al gusto di chi la sta utilizzando.

Conclusioni

L’iRoar Go è veramente un ottimo speaker portatile che grazie alla certificazione IPX67 non teme neppure acqua, sabbia e altre avversità.

La  potenza erogata è ottima e lo speaker risulta ben suonante nonostante la compattezza e il compagno ideale per le gite fuori porta o la spiaggia.

Completessimo dal punto di vista delle funzioni e delle connessioni offre anche una durata della batteria più che soddisfacente, peccato non sia supportata la ricarica via Usb, ma solo attraverso alimentatore proprietario

Recensione in breve

Voto: 8,5 su 10

Pro:

  • Compatto e portatile
  • Ricchissimo di funzioni e connessioni
  • Ottima qualità sonora per uno speaker portatile
  • Certificazione IPX67 (resistenza a spruzzi d’acqua e polvere)

 

Contro:

  •  Pesantuccio
  • Non supporta la ricarica via usb

, , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes