menu

Hifiman SuperMini: il DAP è di nuovo portatile – Recensione

Nonostante i DAP (digital audio player) siano teoricamente dei dispositivi portatili per la mobilità c’è una strana tendenza che porta ad avere dei lettori dalla qualità di riproduzioni fantastiche, ma estremamente ingombranti e con un’autonomia di poche ore il che li rende molto lontani dal mio concetto di portatili. Negli ultimi mesi però son comparso sul mercato diversi dispositivi che vanno nel senso opposto offrendo ingombri ridotti e autonomie elevate, tra cui l’Hifiman Supermini protagonista della prova.

Un’altra particolarità del Supermini è il fatto che viene fornito con delle IEM di qualità elevata in grado di funzionare in bilanciato collegandole all’apposita uscita del Supermini, ovvero le Hifiman RE600, vendute ad un prezzo di 200 $.

Di seguito il setup ii prova

Sorgente: Noble Audio Savant, Audeze LCD X, Audeze EL8C, Hifiman Edition X, Heir Audio IEM8, Dunu D2002, Sennheiser HD600, Philips Fidelio X2

L’Hifman SuperMini è acquistabile direttamente dal sito Hifiman ad un prezzo di 399 $

Costruzione ed ergonomia

Il Supermini è un parallelepipedo nero che misura 104.0 x 45.0 x 8.5mm realizzato in alluminio ricavato dal pieno attraverso una lavorazione al CNC a parte i tre tasti sul forntale che sono gommati.

Sopra i tasti troviamo uno schermo OLED in bianco e nero con una finitura a lucida che lo rende praticamente uno specchio quando lo schermo è in stand by, un’idea carina, ma che rende lo schermo un attira impronte.

Oltre ai tre tasti frontali che controllano la riproduzione e il movimento nel menù son presenti altri tasti sul lato, uno per l’accensione, due per il controllo volume e uno per la funzione “indietro.”

Nella parte inferiore troviamo due connettori da 3,5 mm, uno classico e uno bilanciato TRRS oltre all’alloggio per la micro sd e il connettore micro usb. Purtroppo Hifiman utilizza ancora un jack da 3,5 mm, mentre praticamente tutti si son spostati sul jack da 2,5 mm TRRS rendendo necessario un adattatore per chi come me ha tutti cavi bilanciati da 2,5 mm.

Il Supermini è alimentato da un batteria al litio non sostituibile che dura ben 22  ore di riproduzione garantendo quindi una durata riproduzione più che adeguata e molto sopra la media dei DAP.

Il lettore supporta micro sd fino a 256 GB fornendo una capacità più che sufficiente anche per chi volesse sfruttare i file DSD che il lettore supporta senza problemi.

L’interfaccia è molto basica, ma funzionale, anche se dovrete scordarvi le cover dato che lo schermo è solo in bianco e nero.

Ottime le cuffie in dotazione, le piccolissime RE600, in versione bilanciata con jack TRRS da 3,5 mm che vengono fornite con solo tre coppie di inserti e senza adattatore a jack classico TRS.

Il SuperMini per contenere le dimensioni e aumentare l’autonomia non usa un chip di conversione dedicato, ma sfrutta quello integrato sulla CPU puntando tutto sull’ottimizazione di circuitazione e software per farlo suonare al meglio, mentre per l’amplificazione sono utilizzati 8 op amp che garantiscono una potenza di 320 mW su 32 ohm il che lo rende in grado di far suonare tranquillamente tutte le IEM e molte cuffie classiche.

Come suona

Il SuperMini è un lettore abbastanza potente e riesce a pilotare molte cuffie. Per facilitarci la vita Hifiman ha creato una tabella che indica quali cuffie sono adatte all’abbinamento con il Supermini tenendo conto della potenza ed ha fatto un ottimo lavoro dato che mi ci sono ben ritrovato.

Le cuffie in dotazione inoltre sono veramente ottime con un un suono brillante con una gamma media molto avanzata con la gamma medio alta in evidenza. Le voci hanno una resa buona anche se la gamma medio alta in evidenza le rende un po’ dure, e sono affiancate da un’ottima resa strumentale, dettagliata e precisa. Inaspettatamente il piccolo driver singolo da 8,5 mm si difende bene in gamma bassa e risulta abbastanza profonda e dettagliata. La cosa più impressionante è sicuramente la scena che si ottiene in bilanciato, veramente vastissima per una cuffia in ear.

Passando alle cuffie classiche l’abbinamento con le Edition X di Hifiman funziona molto bene e grazie alla loro sensibilità permette al lettore di pilotarle in tutta tranquillità, così come le altre cuffie della prova. Il lettore è andato in crisi solo con le cuffie ad alta impedenza, ma questo è abbastanza normale per un dispositivo portatile, inoltre dubito che qualcuno vada in giro con  una HD800 collegata ad un DAP.

Il carattere del lettore è molto neutro, senza esagerazioni su nessuna parte della gamma di riproduzione.

I bassi son dinamici e di buona qualità, la gamma media estremamente neutrale e non caratterizzata e la gamma alta e brillante e ricca di dettagli

Conclusioni

Il Supermini è un lettore veramente portatile e di qualità, anche se molto basico.

Se siete disposti a rinunciare ad uno schermo touch e a colori offre un’autonomia più che doppia rispetto alla concorrenza mantenendo un’ottima resa sonora e con potenza adatta a pilotare con tranquillità qualsiasi IEM.

Considerando l’ottima qualità delle in ear in dotazione il prezzo è estremamente buono, mentre in  caso non ci sia interesse è in linea con la concorenza

 

Recensione in breve

Voto: 8 su 10

Pro:

-In Ear in dotazione ottime

-Lettore piccolo e compatto

-UI immediata

-Buona potenza

 

Contro:

– Prezzo se non interessano le IEM

– Niente schermo a colori gigante

-Schermo attira ditate

, , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes