menu

Dunu Titan 3 e Titan 5: l’attacco dei Titani (IEM) – Recensione

Poco tempo fa abbiamo provato delle IEM della  Fiio, le EX1, e si sono rivelate delle ottime in ear ad un prezzo abbordabile. Le EX1 in verità non sono prodotte da Fiio, ma sono prodotte da Dunu, un’azienda cinese specializzata in iem Titan 1 rimarchiate. Visto l’ottima qualità delle Titan 1 abbiamo deciso di provare anche i modelli superiori della casa chiamate Titan 3 e Titan 5.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

La particolarità di questi due modelli è che montano gli stessi driver e usano lo stesso fantastico guscio in titanio, ma sono tarate in modo differente in modo da suonare in modo differente, con le 3 più precise e dettagliate al contrario delle 5 più morbide e rilassate.

Di seguito il setup di prova.

Sorgente: Xiaomi Mi3 , Questyle CMA800i, Exasound E20, Fiio X3 2nd Gen, Aurender Flow

 

Sia le Titan 3 e Titan 5 sono vendute ad un prezzo di 135 $ e sono acquistabili direttamente contattando Dunu.

 

Costruzione ed ergonomia

Come prima accennato le due Titan sono esteticamente identiche a parte il numero 3 o 5 stampato all’esterno e sono delle IEM a singolo driver dinamico. Il driver è da 13 mm realizzato in lega di titanio per garantire leggerezza e rigidità e quindi un suono più dinamico e preciso.

Il guscio esterno è interamente in duralluminio e lavorato al CNC ed è estremamente curato e ben realizzato con l’uscita del beccuccio su cui si infilano gli inserti coperto da una griglia per non fare entrare lo sporco.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nella parte inferiore si trova il connettore ad incastro per il cavo che è sostituibile a differenza delle Titan 1. Il connettore è molto solido e il cavo non si è mai disinserito per sbaglio durante l’utilizzo in movimento (le Titan 3 sono state le mie compagnie per un recente viaggio a Barcellona).

Il cavo lungo 1,2 m invece è in rame OFC rinforzato con kevlar per renderlo più resistente e termina con un jack da 3,5 mm a 90°.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nonostante la forma particolare le Titan sono molto comode, non tendono a fuori uscire e grazie al loro peso minimo si dimenticano velocemente.

La dotazione delle Titan è completissima ed oltre ad un contenitore rigido per il trasporto sono presenti ben 6 inserti in silicone, una clip per fissare il cavo sui vestiti, un adattatore da 3,5 mm a 6,3 mm e una speciale aletta in silicone da fissare sullo shell che tiene le cuffie in posizione nell’orecchio anche durante l’attività fisica,

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Come suonano

Nonostante le due IEM siano identiche per driver e struttura le differenze soniche sono subito evidente al primo ascolto e sono marcate.

In linea di massima le Titan 3 sono più precise e brillanti con un medio più in evidenza, come per esempio una HD600 di Sennheiser, mentre le Titan 5 sono più calde e musicali con un basso potente e preciso, gamma media leggermente e una gamma alta meno estesa, tipo le HD650 per stare sempre in casa Senny.

Le Titan 3 sono pensate per chi preferisce un suono dinamico e pulito improntato al dettaglio.

Il basso non è profondissimo, ma è molto teso e veloce, ma soprattutto pulito e senza nessun tipo di rigonfiamento. La gamma media è senz’altro il punto forte, molto realistica con un’ottima resa vocale e strumentale e grazie alla pulizia del basso risalta molto bene dal resto. La gamma alta è brillante ed estesissima pur rimanendo senza sibilanti e non risultando fastidiosa neanche dopo molto tempo.

Le Titan 5 invece sono pensate per gli amanti del suono “caldo” e rilassante.

Il basso di questa IEM è veramente sorprendete ed è profondissimo restando abbastanza veloce e preciso con una buona dinamica. Anche il medio basso è morbido e abbastanza gonfio pur non essendo troppo invadente. Queste IEM sono caratterizzate dalla classica risposta in frequenza a V che va di moda al momento, quindi la gamma media risulta leggermente arretrata, ma godibile. La gamma alta per scelta non è estesissima in modo da essere il più rilassante possibile e si abbina perfettamente al carattere generale delle TItan5.

Pur suonando molto diverse entrambe suonano molto bene e la scelta tra le due è una mera questione di gusti personali tanto che neanche io ho avuto diffiicoltà a scegliere la mia avendole alternate per diverso tempo, anche se alla fine ha vinto la Titan 3 dato la mia preferenza per il suono stile HD800 freddo e veloce.

Conclusioni

Le Dunu mi hanno veramente impressionato e sono risultate le migliori IEM sotto i 200 euro che abbia provato pur suonando molto diverse.

La costruzione è a livelli stratosferici con un corpo in metallo perfetto, un cavo di qualità e una dotazione completissima.

Azzeccata anche la scelta di fare una doppia versione in base al gusto personale di modo che l’utente possa scegliere in base al suono che preferisce.

 

Recensione in breve

Voto: 8,5 su 10

, , , , , ,

3 Responses to Dunu Titan 3 e Titan 5: l’attacco dei Titani (IEM) – Recensione

  1. Roberto C. 17 febbraio 2016 at 15:19 #

    Grazie mille per questa recensione, ho preso le Titan 5 su un sito cinese, suono strepitoso, basso profondo, alti chiari e cristallini, gamma media buona, sono soddisfatissimo..

  2. Cuffie.Pro 9 gennaio 2017 at 16:47 #

    Ero molto scettico ma grazie alla vostra recensione ho ordinato le Titan 3. Avendo sempre usato Sennheiser Momentum (in-ear) ed RHA 750 sono abituato ad un suono di qualità, bassi profondi ed alti non troppo squillanti (anche se alcune volte lo sono sulle RHA). Appena arrivano vi do un riscontro

  3. alberto 16 gennaio 2017 at 16:27 #

    Le Fiio EX-1 rispetto a queste DUNU 3 e 5 dove si posizionano?
    Visto il prezzo allettante su Amazon potri pensare di prenderle come alternativa alle Philips Fidelio S2 che mi piacciono molto, ma a naso credo che le Fiio EX1 abbiano un’impronta diversa.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes