menu

Creative Soundblaster E5: il coltellino svizzero si fa più grande e potente – Recensione

Qualche settimana fa ho messo online la recensione del piccolo Creative Soundblaster E3, un dac/amp compatto, ma ricchissimo di funzioni e ben suonante. La cosa che più mi aveva stupito era la quantità di tecnologia e funzioni racchiuse in un case così piccolo, così mi son chiesto, cosa riserverà il più grande E5?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il Creative Soundblaster E5 è il fratello maggiore (e più ingombrante) dell’E3. L’E5 ha le stesse funzioni di base dell’E3, come la tecnologia wireless Bluetooth APTX, la funzione vivavoce e altre, ma ha una batteria più grande e una potenza maggiore oltre a promettere una qualità più elevata

Di seguito il setup di prova

Sorgente: Xiaomi Mi3, Apple Iphone 6

Cuffie,Akg K518, Denon Ah D2000, Heir Audio IEM8, Hifiman HE400i, Apollo Audio Lab Viper6, T peos Altone 200, Audiofly AF78, Beyerdynamic DT990

Il Creative Soundblaster E3 è acquistabile direttamente dal sito Creative ad un prezzo scontato di 199 euro al momento della recensione.

Specifiche

SBX Pro Studio: Supported
CrystalVoice: Supported
Max. Playback Quality: 24-bit / 96kHz (Stereo)
Max. Recording Quality: 24bit/48KHz
Output: Stereo
Battery Life: Up to 17 hours of analog audio playback, up to 8 hours on Bluetooth
SNR: 120dB DAC
Headphone Out: 2 x 3.5mm jack
Headphone Out / Mic In: 1 x 3.5mm jack
Line In: 1 x 3.5mm jack (TRRS)
Headphone Amp: Up to 600 Ohms
Microphone Type: Built-in mono microphone
Dimensions: 110 x 22 x 74 mm

Costruzione ed ergonomia

A differenza del compattissimo E3, l’E5 è grande quanto i classici dac con ampli incorporati della concorrenza, ovveroisa delle dimensioni di uno smartphone più o meno e misura 110 x 22 x 74 mm.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Anche l’E5 come l’E5 è interamemente in plastica nera con un bel design dallo stile professionale e razionale.
Da un lato troviamo le due uscite jack da 3,5 mm per le cuffie con al centro la manopola di regolazione del volume, mentre sull’altro lato troviamo due porte usb, una micro per la connessione al pc e una standard per connettere uno smartphone, un’ingresso ottico jack da 3,5 mm che funge anche da ingresso microfono e un’uscita ottica jack 3,5 mm che funge anche da uscita analogica fissa. Tuttig li input e gli output sono placcati oro.
Sul lato invece troviamo il pulsante per on/off e accensione bluetooth, un tasto che permette di attivare o disattivare velocemente il software di gestione Creative (SBX per pc o Sound Blaster Central app per smartphone) e un selettore per l’uscita per cuffie a bassa o alta impedenza oltre a tre led che indicano la carica residua.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Sulla parte superiore invece è presente il chip NFC per l’abbinamento rapido allo smartphone.
L’E5 è un prodotto ricche di funzionalità e oltre che da dac e amplificatore usb o bluetooth funziona anche da ingresso microfonico grazie al convertitore adc di Cirrus logic e permette di rispondere alle chiamate.
La batteria che alimenta il dac permette una riproduzione di 8 ore in modalità wireless e una durata ancora maggiore sfruttando il cavo.
L’E5 può essere gestito attraverso il software proprietario Creative sia su smartphone che su pc che permette una grandissima personalizzazione del suono grazie a un equalizzatore e la gestione dei volumi di ogni input e output. Oltre a questo sono presenti pure feature per i giocatori e per migliorare la resa del microfno con la tecnologia Crystalvoice. Il software permette anche di salvare vari profili in modo da poterne averne diversi per giochi, film o musica. Tutto questo è rapidamente disattivatile grazie al comodo tasto SBX posto a lato dell’E5.
Il software si è dimostrato ottimo ed è un grande valore aggiunto al sistema.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
La confezione è molto completa e comprende un cavo micro usb, un cavo mini toslink ottico, due elastici marchiati creative e uno stand per posizionare l’E5 sulla scrivania.

Come suona

Per quanto riguarda la qualità audio l’E5 è un bel passo avanti rispetto al piccolo E3 sia come dac che come ampli ed anche qui la qualità del protocollo bluetooth APTX si fa notare e la connessione wireless e difficilmente riconoscibile da quella cablata per quanto riguarda il suono.
Grazie al selettore di guadagno l’amplificatore riesce suonare bene con le IEM molto sensibili senza problemi di disturbi o rumore di fondo così come con le cuffie ad alta impedenza. C’è qualche limite di potenza con le ortodinamiche meno sensibili con cui si riesce a raggiungere un volume adeguato, ma non a farle suonare al loro massimo, ma questo è un problema comune a quasi tutti gli amplificatori portatili.
Il dac Creative ha la tipica impostazione a V che va di moda ultimamente con bassi potenti e alti molto estesi e una gamma media leggermente arretrata che permette di enfatizzare il risultato sonoro.
L’E5 ha un basso molto potente e leggermente gonfio con un medio basso prepotente che va a coprire un po’ la gamma media.
In conseguenza al medio basso prepotente la gamma media risulta arretrata anche se con una resa vocale ottima. Le voci sono calde, naturali e del tutto prive di sibilanti e vanno di pari passo con una resa strumentale molto buona.
Gli alti sono estesissimi e brillanti a volte persino un po’ troppo. La resa è molto buona con cuffie un po’ chiuse come le Denon, mentre può risultare un po’ eccessiva e brillante con cuffie già brillanti di per sé come le HD800.
Come detto prima però uno dei valori aggiunto il software di gestione Creative grazie al quale è possibile equalizzare il suono adeguandolo ai nostri gusti. Sfruttando il software è possible agire sulla gamma alta adattandola anche a cuffie brillanti e agendo in gamma medio bassa è possible ottenere un suono più lineare.

Conclusioni

L’E5 è un buon salto di qualità rispetto al tascabile E3 e ne prende tutte le funzionalità aggiungendo una qualità audio maggiore e una potenza in uscita aumentata.

La qualità generale è buona e l’amplificatore si è dimostrato in difficoltà solo con le ortodinamiche più ostiche, mentre ha dato buoni risultati con le cuffie ad alta impedenza e le IEM sensibili.

Il tutto è gestito dall’ottimo software Creative che permette di controllare a dovere tutte le funzioni e personalizzare il suono in base alle proprie esigenze.

Buona la costruzione e completa la confezione

 

Recensione in breve

Voto: 8 su 10

Pro:

  • – Ricco di funzioni
  • – Ottimo qualità in chiamata
  • – Tecnologia Bluetooth APTX equiparabile al cavo
  • – Durata batteria
  • – Amplificatore adatto a IEM e cuffie ad alta impedenza
  • – Confezione completa

Contro:

  • – Medi arretrati
  • – Rigonfiamento sul medio basso

 

 

, , , , , , , , , , ,

7 Responses to Creative Soundblaster E5: il coltellino svizzero si fa più grande e potente – Recensione

  1. Sergio 26 aprile 2015 at 11:20 #

    Salve, un consiglio: avrei bisogno di un dac da collegare all’uscita ottica di una apple airport la quale a sua volta è collegata con un vecchio ampli sansui e relativi diffusori, Non essendo contento di come l’airport converta da digitale in analogico. Oltre ad avere la possibilità di utilizzarlo in movimento o in auto come modulo bluetooth. Tra l’e3 e l’e5 o altro? mi sembra che l?e3 non abbia un ingresso ottico?
    Grazie.

    • Fabio 28 aprile 2015 at 21:46 #

      Ciao, Sergio.
      Anch’io ho necessità simile alle tue (vorrei collegare l’e5 al lettore blu ray o alla ps4) e, informandomi, ho visto che appunto l’e3 non ha l’uscita ottica.

    • Matteo 29 aprile 2015 at 14:00 #

      L’unica scelta è l’E5, l’e3 non ha l’ingresso ottico

  2. giorgio 19 aprile 2018 at 11:11 #

    Ciao, io possiedo delle Sennheiser HD580 che fino ad oggi ho collegato direttamente al mio portatile che ha una scheda audio Realtek HD che riproduce fino a 24bit/192Khz ma che mi lascia sempre una sensazione di ‘ovattato’.

    Sapresti dirmi se la qualità audio è allineata ad un Dragonfly RED? Il costo di listino è identico ma per adesso si trova a 129€.

    • Matteo 20 aprile 2018 at 09:42 #

      Il Dragonfly è un ottimo dac, ma con cuffie come le 580 andrei di Creative visto che ha un’uscita cuffie più potente.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Deewear FlyONE: le in ear per gli sportivi - Recensione - Lost in Trail - 10 febbraio 2016

    […] ottimo (è usato anche dallo Chord Hugo per esempio) e come evidenziato anche nella recensione del Creative E5 raggiunge praticamente la qualità del […]

  2. Cuffie Deewear FlyONE: gli auricolari per lo sport - Lost in Trail - 15 febbraio 2016

    […] ottimo (è usato anche dallo Chord Hugo per esempio) e come evidenziato anche nella recensione del Creative E5 raggiunge praticamente la qualità del […]

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes