menu

Human Audio Sileo: l’amplificatore a batterie – Recensione

L’alimentazione è sempre uno dei punti critici di ogni elettronica. L’alimentazione a batteria è sempre stata considerata come l’alimentazione più pulita dato che non è soggetta alle oscillazioni di tensione presente nella rete elettrica però è molto difficile trovare elettroniche che sfruttino questa alimentazione, soprattutto per quanto riguarda gli amplificatori desktop. Un amplificatore di questo tip però siamo riusciti a trovarlo, lo Human Audio Sileo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il motto dell’ungherese Human Audio è “We are using unconventional methods to give inanimate components new life.” Infatti di soluzioni particolari la propria bandiera, come l’alimentazione a batteria o l’utilizzo di particolari materiali ed ha catalogo qualsiasi tipo di elettronica con questa alimentazione, partendo da un amplificatore, passando per un lettore cd a due telai, per arrrivare al per/ampli cuffie bilanciato oggetto di questa prova.

Il Sileo in prova è un amplificatore in pura classe A bilanciato alimentato a batteria che include pure la funzione di pre amplificatore con un guadagno fino al 30% sul segnale in ingresso.

Di seguito il setup ii prova

Sorgente: PC con Jmedia River, Fostex Hp A8C, Exasound E20

Ampli, Human Audio Sileo

Cuffie:  Sennheiser HD650/HD600/HD800, Denon AH-D2000, Hifiman HE500

Finale di potenza: Eam Lab 3.8

Casse: Kef LS50

Il Sileo è presente in differenti versioni a prezzi diversi, di seguito elencati:

– Sileo (standard): HP amp + pre-amp MSRP €2795 (versione in prova)
– Sileo Plus: HP amp + pre-amp + (built-in) USB DAC (in this case no XLR input) MSRP €3295
– Sileo Light Plus: pre-amp + (built-in) USB DAC (in this case no XLR input) MSRP €2995
– Sileo Light: pre-amp only MSRP €2295

 Specifiche tecniche

- Internal LiFePO4 battery powered (with external charger)
- Class-A operation solid state - 32pcs MOS-FET's (4x8) power-stage for headphones
- More than enough power for driving the famous AKG K1000
- Relay switched attenuator and source selector with bamboo remote control, OLED display
- Inputs :One pair balanced (XLR),two pair single-ended (RCA) 
- Output:one pair XLR, one pair RCA active preamp
- One balanced (4 & 2x3pin) and two 1/4" jack headphones outputs
- Optional built-in USB DAC (24/192) ...coming soon
- Developed with AKG K1000, Audeze LCD3 / LCD2 and Beyerdynamic T1
- Solid bamboo housing

Costruzione ed ergonomia

La prima cosa che sicuramente colpisce del Sileo è la sua estrema bellezza.

Human Audio per la maggior parte dei case delle sue elettroniche utilizza un materiale particolare, il bambù.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

A dispetto del pensiero comune il bambù è veramente un’ottimo materiale, veramente resistentissimo e al contempo leggero, infatti il Sileo è in grado di sorreggere una persona in piedi senza flessioni.

Questo materiale nel Sileo è utilizzato per la copertura superiore e per i quattro piedi che lo sostengono.

La lavorazione è veramente ottima, così come il livello di finitura e il tutto è completamente liscio al tatto.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La parte elettronica è contenuta in una vaschetta di alluminio posta sotto la copertura con i due fianchetti utilizzati come dissipatore.

Il frontale è in plexiglass nero semi trasparente ed è dominato al centro dalla manopola del volume in alluminio silver.

Nella parte destra del frontale troviamo gli output costituiti da due connettori ibridi che possono essere utilizzati per connettere due cuffie con il classico jack stereo oppure una cuffia in bilanciato con due connettori xlr a 3 poli ed un connettore Xlr a  4 poli sempre per una cuffia in bilanciato oltre ad ujn interruttore a levette che serve per accendere e spegnere l’elettronica.

Nella parte sinistra invece troviamo altre due levette, una per scegliere tra la funzione di pre e amplificatore cuffia e una per scegliere gli ingressi, e il fantastico schermo OLED con scrittte verdi che si abbina perfettamente all’estetica generale e diventa invisibile quanto spento. Sullo schermo è possibile visualizzare l’input selezionato, il volume e il livello di carica della batteria.

Sul retro invece troviamo i connettori per gli output e input e per il caricabatterie incluso (non alimentatore, attenzione). Partendo da  sinistra troviamo il connettore per il caricabatterie, due coppie di input rca, una coppia di input xlr, una coppia di uscite pre XLR e una coppia di uscite pre RCA.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il caricabatterie è un normale switching, ma non c’è da preoccuparsi per la sua qualità dato che l’alimentazione è fornita sempre dalla batteria anche mentre è in carica. Il Sileo può tranquillamente funzionare anche disconnesso dalla rete elettrica.

Anche il telecomando è esteticamente molto particolare ed è costituito anch’esso in bambù. Grazie a questo si possono selezionare gli input, controllare il volume, attivare il mute e spegnere l’apparecchio. Stranamente però non si può accendere, probabilmente perché assente lo stand by data l’alimentazione a batteria.

Accedendo all’interno la prima cosa che si nota son le sei enormi batterie a Nanofosfati.

Un altro particolare che si nota è senz’altro l’assenza di un vero potenziometro, sostituito da un piccolo potenziometro che pilota il controllo di volume a relais per la massima performance.

L’’amplificazione cuffie viene attenuta tramite 32 MOS –FET (4×8).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Come suona

Il Sileo suonerà bene quanto è bello?

Ovviamente un amplificatore del genere è pensato per essere utilizzato principalmente in bilanciato e le performance migliori si dovrebbero ottennere con le connessioni XLR.

L’amplificatore ha un carattere molto spiccato e risulta estremamente brillante, quindi non è adatto con tutte le cuffie.

Collegando le HD800 in bilanciato infatti il suono risulta estremamente affaticante e graffiante. La gamma alta è troppo in evidenza e questo può causare molti fastidi all’ascolto ( anche per uno che può apprezzare questo tipo di suono). Le voci principalmente sono estremamente dure e ricche di sibilanti ed anche abbastanza innaturali.  Il basso è molto dettagliato e articolato, ma anche poco profondo e senza impatto. Questo è un vero peccato dato che la resa strumentale è veramente stupefacente e con un dettaglio strepitoso, per esempio ascoltando “Wish you were here” rimarrete basiti ascoltando la chitarra acustica, ma il tutto viene sminuito dalla resa della voce riprodotta in maniera metallica.  Ottima anche la scena, veramente vasta e precisa.

Passando alla connessione sbilanciata il tutto risulta meno brillante e affaticante, ma resta una certa durezza nelle voci e si perde in dettaglio e in scena.

Con le HD600 il risultato è molto simile a quello con le HD800.

Passando alle HE500 in bilanciato la situazione migliore come ci si aspetterebbe dato che sono tendenzialmente una cuffia scura.

Il dettaglio è sempre ottimo, così come la scena e gli alti risultano molto meno affaticanti e taglienti. Il basso è sufficientemente profondo, ma anche troppo controllato e un po’ privo di impatto. Purtroppo anche qui la resa delle voci è abbastanza metallica e innaturale e guasta una  prestazione per il resto buona.  A causa della scarsa potenza e della bassa sensibilità delle orto anche la dinamica è piuttosto limitata. Passando in sbialnciato semplicemente il Sileo non è in grado di erogare una potenza sufficiente e va in distorsione in modo abbastanza evidente rendendo l’ascolto di scarsa qualità.

Tornando in casa Senny il miglior risultato l’abbiamo ottenuto con le HD650 il cui carattere scuro si abbina bene al carattere brillante dell’amplificatore, anche se permane la durezza sulle voce e la loro scarsa resa che inficia pesantemente il risultato finale.

Tutt’altro risultato si ha usando il Sileo come preamplficatore. Abbianoto all’Eam Lab TO3.8 e alle KEF LS50 si è rivelato veramente sorprendente, estremamente trasparente e dettagliato, ma mai affaticante come risultato essere in cuffia.

 

 

Conclusioni

Lo Human Audio Sileo è un amplificatore cuffie esteticamente stupendo il cui suono, però, non va di pari passo con l’estetica.

In bilanciato riesce a pilotare a dovere la maggior parte delle cuffie, ma il suo carattere estremamente brillante si abbina solo a cuffie scure ed è caratterizzato da una resa innaturale e molto dura delle voci. I suo punti forti sono senz’altro il dettaglio e la scena che però non vanno a compensare i difetti secondo noi.

Questo risultato ci ha lasciato con l’amaro in bocca dato che l’idea dell’alimentazione a batteria ci era parsa davvero ottima, ma questa impone dei limiti sulla potenza erogata che si palesano soprattutto in sbilanciato, ma anche in bilanciato con le ortodinamiche che denotano una certa mancanza di dinamica.

Il Sileo si è dimostrato invece un ottimo pre il che potrebbe rendere consigliabile l’acqusito della versione Light

 

Recensione in breve

 

Pro:

–          Esteticamente stupendo

–          Costruzione fantastica

–          Ottimo pre amplificatore

–          Ascolto in cuffia ricco di dettagli e buona scena

 

 

Contro:

–          Resa delle voci molto dura e innaturale

–          Alti taglienti e affaticanti

–          Poco potente

–          Basso leggero

–          Costoso

, , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes