menu

Hifiman HM700: il lettore portatile bilanciato – Recensione

Il mercato dei DAP (digital audio player) è un mercato strano e fino a poco tempo fa era appannaggio di pochissimi dispositivi venduti a prezzi altissimi (tipo l’iBasso Dx100) e dagli ingombri molto poco portatili. Le carte in tavole sono state cambiate da Hifman e da Fiio per prime hano introdotto un Dap di grande qualità ad un costo molto più contenuto (rispetto alla concorrenza). Visto il successo, Hifiman ha cercato di dare un degno successore al suo HM601 con l’HM700 protagonista di questa prova.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Hifiman è una compagnia che non ha bisogno di presentazioni e di cui abbiamo già recensito diversi prodotti, tra cui le HE500 che usiamo come cuffia fissa in ogni nostra prova. Oltre che per essere una delle protagoniste della rinascita della tecnologia ortodinamica insieme ad Audeze, Hifiman si è distinta anche per la produzione di DAP di fascia alta e per le sue in ear (tipo le RE600 provate).

L’HM700 è un lettore portatile con memoria non espandibile da 32gb. La particolarità del lettore è il supporto alle cuffie bilanciate della casa che sfruttano un mini jack a 4 poli grazie al piccolo adattatore incluso, anche se supporta tranquillamente le cuffie classiche. L’altra caratteristica degna di nota è l’ottima offerta del bundle che nella confezione include un paio di ottime in ear RE400B (in versione speciale bilanciata) o RE600 a seconda del bundle.

Di seguito il setup di prova

Sorgente: Hifman HM700

Cuffie:  Hifiman RE400, Heir Audio A.4i, Fischer TBA, Denon AH D2000

Al momento della recensione è possibile acquistare il lettore solo dal sito delle Hifiman.

L’Hm700 è venduto in due bundle diversi a seconda delle in ear incluse: il primo con le RE400B a 250 $ (modello in prova), mentre il secondo con le RE600 viene venduto a 499$. Considerando il prezzo e la qualità delle in ear incluse i prezzi sono davvero concorrenziali.

Specifiche tecniche

Risposta in frequenza

20 – 20.000 Hz
Max output 50mW(1.35V @36 Ohm)
Memoria 32 gb
Formati supportati WAV, MP3, APE, FLAC(16Bit),WAV(24Bit,44.1/48KHz)
Durata batteria 15 ore
Dimensioni 49mm x105mm x12mm

 

Confezione e contenuto

La confezione è molto elegante e rifinita come da tradizione Hifiman ed è realizzata in cartone ruvido color nero con impresso al centro il logo Hifiman in oro e chiusura magnetica realizzata in simil pelle nera con impresso il logo di Hifman e con una banda in alluminio lucido al centro che riporta il modello. All’interno troviamo tutto quello che può essere necessario, ossia: il lettore, un cavo mini usb,  un pratico porta lettore in velluto, una fascia da braccio in neoprene per l’attività sportiva, un adattatore di cui spiegheremo dopo l’utilità e le cuffie RE400B, ovvero le in ear RE400 in versione speciale bilanciata.

Le RE400B sono complete di tutta la dotazione che comprende 9 coppie di diversi inserti in silicone di differenti dimensioni a singola e a doppia flangia, una clip per fissare le cuffie ai vestiti e l’adattatore da jack a 4 poli bilanciato a 3 poli standard in caso vogliate utilizzare le cuffie con un altro lettore.

La confezione è veramente completissima e non ci possiamo lamentare in alcun modo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Costruzione ed ergonomia

L’HM700 si presenta come un parallelepipedo che misura 49mm x105mm x12mm  e dal peso di 82 g con un piccola gobbetta sul fondo dove son posizionati il connettore jack da 3,5mm.

Il lettore è interamente realizzato in plastica di buona qualità colo grigio canna di fucile che ben si abbina ai tre tasti centrali color ottone posti sotto lo schermo.

Al di sotto dei tre tasti ottone si trovano quattro frecce direzionali che a prima vista possono sembrare soft touch, ma invece sono quattro tasti fisici posti sotto un unico pannello del colore del lettore.

Hifiman con questo lettore ha deciso di non seguire la moda del touch e del soft touch preferendo i tasti fisici e secondo noi questa è la scelta migliore dato che il touch risulta spesso inutilizzabili quando si è sudati ed inoltre permette di utilizzare il lettore senza doverlo guardare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sul fondo del lettore, ai lati della gobbetta accennata prima troviamo un jack da 3,5 mm TRRS (4 poli) con cui potete utilizzare sia le cuffie standard con jack a 3 poli, sia quelle bilanciate fornite nella confezione, mentre sul lato opposto troviamo un connettore mini usb per il caricamento dei file e la ricarica. L’adattatore che trovate nella confezione, formato da un jack da 3,5 mm femmina a 3 poli, un jack maschio a 4 poli e un connettore micro usb si è rivelato utile solo con le cuffie con jack a 4 poli con microfono, mentre qualsiasi altra cuffia con classico jack a 3 poli ha funzionato tranquillamente collegata direttamente al lettore..

Il piccolo schermo da 2,5” è di buona qualità e permette di leggere al meglio le scritte e le immagini di copertina degli album. Una volta oscurato lo schermo diventa invisibile e si trasforma in uno specchio, molto carino.

L’hm700 è alimentato da un batteria al litio non sostituibile che dura ben 15 ore di riproduzione garantendo quindi una durata riproduzione più che adeguata e sopra la media dei DAP.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il lettore ha una memoria interna da 32 gb che purtroppo non è espandibile. Secondo il mio parere 32 gb sono una quantità di memoria più che adeguata per un ascolto portatile dato che equivalgono più o meno ad un migliaio di canzoni, ma capisco che ad alcuni piaccia portarsi dietro l’intera libreria senza dover fare selezione.

Il lettore supporta tutti i tipi più comuni di file tra cui waw e flac, ma mentre i waw sono supportati sia a 16 che a 24 bit, mentre i flac sono supportati solo a risoluzione cd, ovvero 16 bit, una strana scelta che a volte risulta fastidiosa, soprattutto in caso abbiate molti brani in questo formato.

L’interfaccia è molto basica, ma funzionale, anche se di primo acchito ci ha lasciato un po’ spaesati, soprattutto per l’utilizzo dei tasti su e giù per cambiare canzone al posto dei classici destra e sinistra, anche se una volta fatta l’abitudine tutto funziona alla perfezione.

I tre tasti color bronzo al centro del lettore sono deputati al controllo del volume e all’accensione/spegnimento/blocco (tasto centrale) del lettore, mentre le frecce sono utilizzate per la navigazione dei menù e per cambiare canzone.

Dal menù principale potete scegliere se navigare ai file come li avete disposti nelle cartelle, oppure attraverso i metadati delle canzoni (quindi divisi per Artisti/Album/Genere/Traccia) e alle impostazioni del lettore che comprendono la selezione della lingua, la luminosità dello schermo, la durata della retroilluminazione e la possibilità di impostare l’auto spegnimento in caso di prolungata inattività.

Dal menù di riproduzione inoltre potete accedere alle impostazioni di riproduzione tra cui il metodo di avanzamento dei brani (lineare/shuffle/shuffle più repeat) e all’equalizzatore. L’HM700 ha 7 equalizzazioni predefinite e permette l’equalizzazione manuale con un equalizzatore a 5 fasce.

Le RE400B con il jack a 4 poli

Le RE400B con il jack a 4 poli

Durante la riproduzione è possibile anche vedere l’immagine di copertina e, se caricati, pure i testi delle canzoni.

Per la descrizione delle cuffie vi rimandiamo alla prova delle RE600 che si differenziano solo per il materiale utilizzato dal cavo, solo rame per le RE400, e il colore delle camere, qui silver, ma per il resto uguali

Come suona

L’HM700 è stato pensato per essere usato al meglio già come viene fornito, ovvero in abbinato con le speciali RE400B in bilanciato. Essendo un lettore portatile inoltre non proveremo cuffie ad alta impedenza o aperte dato che l’abbinamento sarebbe abbastanza insensato, ma ci concentreremo sulle in ear e cuffie a bassa impedenza. Abbiamo anche disattivato l’equalizzatore per avere un risultato più neutrale

Per curiosità abbiamo effettuato una breve comparazione utilizzando le RE400B in bilanciato e in sbilanciato e utilizzandole in bilanciato si ha una resa evidentemente migliore su praticamente tutti i parametri, dalla profondità dei bassi fino ad arrivare ad una scena nettamente più vasta.

La prima cosa che si nota collegando una qualsiasi cuffia è la presenza di un fruscio di fondo abbastanza fastidioso avvertibile a musica in pausa che scompare durante la riproduzione.

L’accoppiata HM700-RE400B ha un suono brillante con una gamma media molto avanzata con la gamma medio alta in evidenza. Le voci hanno una resa buona anche se la gamma medio alta in evidenza le rende un po’ dure, e sono affiancate da un’ottima resa strumentale, dettagliata e precisa. L’eccessiva brillantezza potrebbe risultare  affaticante alla lunga, anche s e non sono assenti  fastidiose sibilanti. La gamma alta risulta molto estesa e dettagliata. Inaspettatamente il piccolo driver singolo da 8,5 mm si difende bene in gamma bassa e risulta abbastanza profonda e dettagliata. La cosa più impressionante è sicuramente la scena che si ottiene in bilanciato, veramente vastissima per una cuffia in ear. Il dettaglio è ottimo, anche se va a penalizzare le incisioni realizzate male che non risultano particolarmente gradevoli con quest’accoppiata, ma rende ottimamente con le buone incisioni.

Passando alle ottime Heir A.4i abbiamo la conferma del carattere brillante del lettore anche se qui la durezza sulle voci è quasi assente e il suono molto meno affaticante.  Con queste in ear il lettore è valido, soprattutto per quanto riguarda il dettaglio, veramente ottimo, e la vasta scena.

L’HM700 non ha problemi a spingere cuffie classiche come le Denon AH D2000 o le Creative Aurvana Live!2 e anzi si abbina bene al carattere scuro di queste cuffie.

Anche se i più puristi non saranno d’accordo con l’equalizzatore è facile risolvere l’eccessiva brillantezza e abbassando di una “tacca” i db sulle frequenze dei 3K dov’è presente la gamma medio alta in evidenza la fatica d’ascolto scompare totalmente ed l’HM700 diventa molto più gradevole.

 

Conclusioni

L’HM700 è un lettore dal carattere molto brillante, forse anche troppo, e non piacerà a tutti dato che l’ascolto può essere affaticante alla lunga, anche se questo difetto può essere ridotto rimuovendo solo una “tacca” dall’equalizzatore. I lati positivi del lettore sono l’estremo dettaglio e l’ottima scena che però non bastano a far digerire la durezza delle voci.

La costruzione è buona ed i menù sono facili ed intuitivi, anche se pesa l’assenza della memoria espandibile e il supporto ai flac a 24 bir.

La confezione è veramente completa e si fa notare soprattutto per le ottime in ear presenti all’interno.

 

Recensione in breve

Voto: 6

Pro:

-Confezione completissima

-Ottime le in ear comprese

-Dettaglio e scena di altissimo livello

 

Contro:

– Suono troppo brillante

– Voci “dure”

-Assenza di memoria espandibile

-Non supporta i flac a 24 bit

-Fruscio di fondo a musica ferma

 

, , , , , ,

2 Responses to Hifiman HM700: il lettore portatile bilanciato – Recensione

  1. unkle 31 Marzo 2014 at 15:16 #

    concordo con la recensione, e aggiungerei nei contro anche un notevole (e fastidioso) rumore di fondo che poi scompare una volta che si inizia ad ascoltare la musica.
    cosi come è non mi piace molto, spero si riesca a costruire una release di Rockbox per questo lettore, in caso contrario lo metterò in vendita.
    ottime invece le RE400B 😉

    • Matteo 31 Marzo 2014 at 15:34 #

      Penso che rockbox non possa cambiare particolarmente la resa sonica, ma al massimo l’interfaccia che sinceramente non mi dispiace.
      Ps ero convinto di aver scritto del rumore di fondo, adesso lo aggiungo

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes