menu

Cuffie: Sennheiser HD25 SP II – Recensione

In questa recensione parleremo di un modello leggendario di casa Sennheiser, le Hd25 Sp II.

Ringrazio ancora Pierpaolo per averci permesso di provare la cuffia. Alla cuffia in prova è stato sostituito il cavo originale con un Mogami2534, ma nella descrizione sarà riportata la descrizione della cuffia allo stato originale e siccome, secondo me, il cavo influenza in maniera molto minima le prestazioni nella sezione come suona si farà riferimento a questa cuffia.

Le Hd25 sono state per lungo tempo la cuffia da Dj per eccellenza e sono state indossate da quasi tutti i Dj di fama mondiale.

Le Hd25 sono una cuffia dinamica di tipo chiuso ed offrono un ottimo livello d’isolamento sia dall’esterno che in uscita. La cuffia è sovraurale, quindi i pad poggeranno sopra le vostre orecchie direttamente.

Grazie all’impedenza abbastanza bassa, 60 ohm, e all’alta sensibilità, 114 db, queste cuffie possono essere tranquillamente utilizzate anche con apparecchi mobili come cellulari e lettori portatili, anche se dovrete sostituire il cavo con uno più corto o accorciare quello stock per portarle in giro.

Le Sennheiser Hd25 sono costruite negli stabilimenti Irlandesi della casa, come tutta la loro gamma alta di cuffie.

Il setup di prova è costituito da:

Ampli: Schiit Asgard

Dac: Schiit Modi

Le Hd 25 Sp II hanno subito anche loro un crollo di prezzo dato l’entrata in scena delle Hd25 II che montano driver più performanti.

La cuffia è in vendita su Amazon ad un prezzo di 118 euro.

 

Confezione e contenuto

Sulla confezione è riportata l’immagine della cuffia ed è scritto espressamente “Perfect for Dj use”, anche se noi la proveremo per un ascolto classico.

All’interno troverete la cuffia, il foglietto della garanzia, il cavo con jack da 3,5mm e un adattatore da 3,5 mm a 6,3 mm.

La confezione è un po’ povera e, visto l’indirizzo d’uso, un case rigido o almeno una sacchetta avrebbero fato piacere.

 

Costruzione ed ergonomia

Le Hd25 sp II non è il massimo esteticamente parlando.

L’archetto è iè costituito da una banda di plastica su cui è riportato il modello. Per rendere la cuffia più comoda sulla parte che poggia sulla testa hanno incollato un rettangolo in gommapiuma che effettivamente funge molto bene allo scopo, anche se da vedere non è il massimo.

Ai limiti  dell’archetto questo si stringe a formare due bacchette che si vanno ad infilare nelle guide poste sui padiglioni che fungono da regolazione della posizione dei pad e da punto di snodo. Anche qui l’efficacia è buona, anche se è tutto in plastica.

I padiglioni sono realizzati anch’essi con la stessa plastica dell’archetto e sono abbastanza profondi considerando che è una cuffia sovraurale e riportano il marchio della cara Senny.

I pad sono sottili, ma morbidi e ricoperti di un plastica che ricorda un po’ quella dei giubbini Moncler o dei sacchi della spazzatura se preferite. Nonostante questo sono comodi e questo materiale non provoca sudorazione. Dato l’utilizzo per cui sono ideate la casa ha pensato bene di renderli facilmente sostituibili in caso di usura eccessiva.

Il cavo è sostituibile ed usa connettori proprietari per connettersi ai padiglioni. Il cavo stock di tipo classico è lungo 3 m  e termine con un jack da 3,5mm.

Le Hd25 Sp sono leggerissime, pesano solo 115g, sembra di non portarle

Le cuffie sono comode e molto leggero, ma lo snodo troppo morbido crea un inconveniente: i padiglioni tendono a ruotare sullo snodo a volte e cercar di saltar via dalle orecchie il che non è il massimo. Una nota positiva è il fatto che non pressano troppo sulle orecchie.

Come suonano

Queste cuffie sono cuffie da Dj e monitoring, quindi la loro qualità principale deve essere la linearità più che il piacere d’ascolto.

La gamma bassa scende in profondità con una buona articolazione considerando le dimensioni della cuffia e non ha manie di protagonismo nonostante il medio basso sia leggermente gonfio anche se non al punto da essere fastidioso o sporcare le altre frequenze.

La gamma media è leggermente arretrata, ma il vero difetto è che è veramente esile. Le voci hanno poco corpo e sono fredde, così come gli archi e gli strumenti acustici in generale. Anche le grandi voci siano esse maschili o femminili non riescono a trasmettere l’emozione che si vorrebbe.

La gamma alta è poco estesa e non particolarmente dettagliata, a parte un picco nello spettro molto alto che può risultare un po’ fastidioso in alcuni casi particolari, anche se questi casi sono abbastanza rari.

La cuffia non risulta affaticante a parte quei rari picchi di cui parlavo prima e non presenta problemi di sibilanti.

Il dettaglio è buono relativamente al prezzo e accettabile in senso assoluto.

 

Conclusioni

Le Hd25 Sp II offrono prestazioni buone per il prezzo a cui si trovano.

La loro leggerezza e il fatto che non stringano troppo le rende anche comode da portare. Se abbinate ad un cavo più corto possono rivelarsi anche delle ottime compagno di viaggio superiori a molte cuffie espressamente pensate per questo utilizzo.

 

Recensione in breve

Suono: 7 su 10

Costruzione: 6,5 su 10

Comodità: 7,5 su 10

Rapporto qualità/prezzo: 8 ,5 su 10

Voto: 7,5 su 10

Pro:

– Ottimo rapporto qualità prezzo

– Cuffia isolante

– Pad intercambiabili

– Cavo sostituibile

– Gamma bassa estesa

Contro:

– Medie molto esili

– Alti poco estesi

– Scena schiacciata

, , , ,

4 Responses to Cuffie: Sennheiser HD25 SP II – Recensione

  1. Alessandro 22 Febbraio 2014 at 16:50 #

    Ciao, ho acquistato recentemente un FiiO E07K, ho delle Sennheiser PX 200 II ma vorrei affiancarlo a delle cuffie nuove. Ho visto delle Sennheiser Momentum circumaurali sui 200€, pensi che siano un buon prodotto?

    • Matteo 23 Febbraio 2014 at 23:40 #

      Ciao,
      non le ho mai provate le Momentum, ma le recensioni sono veramente ottime e vorrei provarle anche io. Così ad occhio sembrano un ottimo prodotto, sopratutto ora che sono calate di prezzo.

  2. Alessandro 4 Aprile 2014 at 12:17 #

    Ciao, ho acquistato delle cuffie Sennheiser con in dotazione un cavo da 3 metri.
    Sai dove è possibile acquistare un cavo più corto?

    • Matteo 4 Aprile 2014 at 13:31 #

      Su ebay scrivendo HD25 cable ne trovi di tutte le lunghezze.

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes